mercoledì 30 settembre 2015

Solo cose buone: tortino di verdure al Casera

Ci sono espressioni che ti entrano in testa senza accorgertene, solitamente perché le senti dire agli altri e un giorno, nel bel mezzo di una discussione o mentre sei intento a digitare su una tastiera, saltano fuori quasi a tua insaputa.

Solo cose buone.

Non ho davvero idea di quando per la prima volta ho letto queste tre parole usate così, anzi tutte unite senza spazi. È un hashtag e probabilmente il fatidico primo incontro è stato su instagram, come didascalia alla foto di una torta o di un appetitoso piatto di pasta. 

Mi piace #solocosebuone perché è positivo, non lascia spazio a sapori sgradevoli, include tutto il buono che c’è e che non necessariamente va cercato in astrusi esperimenti culinari, ma al contrario è facile ritrovare in un biscotto, nel profumo del sugo che sobbolle sul fuoco, nella tazza di caffè caldo la mattina. Stamattina questo #solocosebuone mi è tornato in mente per due motivi.

Il primo è presto detto: la mia vita è piena di cose buone, ma ci vivo talmente immersa che tendo a dimenticarmene. Il plumcake fatto da mio marito sul tavolo della colazione, il trancio di ricciola che mi ha regalato ieri mia suocera e tra poco cucinerò per pranzo, le giuggiole che ho assaggiato per la prima volta qualche giorno fa (“Claudia queste sono freschissime, devi proprio provarle” mi ha detto il mitico ortolano infilandone una manciata nel sacchetto di carta, piccolo preziosissimo dono). Ripensandoci, stamattina, ho realizzato che più cose buone vedo, mangio, provo, più ne cerco. È una bellissima assuefazione che nel tempo mi ha regalato vere scoperte gastronomiche e qualche piccola, comprensibile delusione (vedasi i vari sali improbabili di cui la mia dispensa è piena). Settembre è stato caratterizzato dal prendere consapevolezza del tanto buono che ho e ripartire da questo per i progetti dei prossimi mesi.

Secondo motivo per cui il #solocosebuone mi è ribalenato in mente riguarda il vetro, di cui vi ho parlato in questi mesi di collaborazione con Friends of Glass. Sicurezza alimentare, preservazione del gusto, corretta coservazione di alimenti e bevande, mappa dei sapori, sono alcuni dei temi che ho toccato nei post dedicati al vetro e, rileggendoli, mi sembra che siano accumunati proprio da questo fil rouge di attenzione al buono, inteso in senso ampio. 

Oggi vorrei aggiungere un ulteriore elemento che è strettamente legato a quello che faccio, all’attenzione che riservo nella scelta delle materie prime e nella preparazione del cibo, specialmente quando cucino per la mia famiglia. Ho letto infatti una dichiarazione del prof. Giorgio Calabrese che dice: “Il vetro è un ottimo materiale per la conservazione degli alimenti perché protegge gli effetti salutistici della dieta mediterranea. Infatti, la corretta e attenta conservazione degli alimenti per prevenire patologie e godere realmente dei benefici di un regime alimentare equilibrato e salubre, come è la Dieta Mediterranea, ha un grande alleato nel vetro, che preserva a lungo aromi e vitamine senza nessuna interazione con il proprio contenuto”.

Sono sincera, in questi mesi ho guardato la mia dispensa con spirito critico e riorganizzato farine, pasta e riso in barattoli di vetro a chiusura ermetica (che tra l’altro sono belli da vedere e danno una sensazione di ordine che non guasta mai). Leggendo le parole di Calabrese ho però voluto fare un piccolo passo in più e utilizzare il vetro non solo per conservare ma anche per cuocere.

Il tortino di cui vi lascio la ricetta è un tipico esempio delle nostre cene infrasettimanali, che costruisco proprio cercando di seguire i principi della dieta mediterranea, nel tentativo di bilanciare l’alimentazione scolastica di minichef non esattamente eccellente e soprattutto carente di verdure. Il mio grande sforzo sta nel proporgliele in ricette buone, non noiose e il più possibile sane. In questo caso patate e zucchine, sapori che difficilmente non piacciono ai bambini, arricchite dal formaggio e cotte al forno in modo da avere una piacevole gratinatura pur mantenendo leggera la preparazione. 
Accompagnato da un’insalata di pomodori, questo tortino di verdure credo meriti senz’altro la menzione #solocosebuone, garantisce minichef! 

Tortino di verdure al casera
Ingredienti per una teglia piccola
  • 3 patate (ca 600gr)
  • 2 zucchine
  • 100gr formaggio Casera
  • olio extravergine d'oliva
  • sale, pepe nero
Lavate e sbucciate le patate, tagliatele a fette di 3mm di spessore e lessatele qualche minuto in acqua bollente leggermente salata. Scolatele su carta assorbente in modo da asciugarle bene.
Lavate e mondate le zucchine e tagliatele a rondelle sottili.
Grattuggiate grossolanamente il casera (io per farlo ho usato la microplane che funziona bene anche con i formaggi morbidi) e iniziate ad assemblare il tortino: ungete con l'olio una pirofila adatta alla cottura in forno e disponete uno strato di patate, salate e pepate e versate un filo d'olio. Fate un secondo strato con le zucchine, salatele e cospargetele con il formaggio. Continuate alternando gli ingredienti e completate con uno strato misto di patate e zucchine.
Cuocete in forno già caldo a 180°C per circa 40 minuti, poi spegnete e fate dorare sotto il grill per 5 minuti.

7 commenti:

  1. Solocosebuone dovremmo ricordarcelo sempre, io cerco di cucinare e comprare sempre con il cuore e con un occhio alla qualità ma non sempre riesco, questo tortino è goloso sano e saporito, da rifare sicuramente! Un abbraccio e buon fine settimana mia cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è una passeggiata mettersi tutti i giorni a inventare qualcosa di buono e che faccia anche bene, anche per i più amanti della cucina poi rischia di diventare noioso e ripetitivo. Ma mi dico che sto costruendo il futuro di minichef e, ne sono convinta, passa anche da ciò che metto nel suo piatto!
      un abbraccio a te cara Ely

      Elimina
  2. Da mettere sopra la mensola in cucina a scritte cubitali!!! Poi mi leggo la ricetta e mi viene una fame da lupi....potrei vivere tranquillamente di sole verdure!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche qui le verdure la fanno da padrone :-)
      ottima idea la tua, adesso sto seriamente pensando di incorniciare un #solocosebuone per arredare la cucina!

      Elimina

Commenti, domande, suggerimenti qui sono sempre ben accetti!
Ditemi la vostra e se non avete un account blogger usate Nome/url e ricordate di firmarvi altrimenti a chi rispondo? :-)