giovedì 20 settembre 2012

Sembra ieri... madeleines alla vaniglia


Sembra ieri. Preparare scatoloni, lavare indumenti di dimensioni ridicolmente piccole, correre in ospedale e iniziare una vita nuova in cui ci sei anche tu.

Sembra ieri, eppure sono passati diciannove mesi che compi proprio oggi.

Oggi che mangi la carne tagliata a pezzetti con la forchetta, sedendo composto (quasi sempre) a tavola con noi. Oggi che ridi a crepapelle tenendoti alla barra dello scivolo perché hai capito come lasciarti andare e ti diverte arrivare fino in fondo tutto solo.

Oggi che saluti chiunque incroci il tuo cammino, agitando contemporaneamente mano e braccio come se dovessi regolare il traffico aereo di tutta Milano.


Oggi che inizi ad andare da solo all’asilo e io resto fuori. È bello vederti entrare e sapere che inizierai a tirar fuori tutti i palloni perché sono la tua attuale passione (e credo la disperazione delle educatrici), abbraccerai gli altri bimbi stringendoli forte perché sei nel momento degli “abbracci forti forti” che ti ha insegnato la nonna.

Io sarò fuori quando uscirai per rimetterti le scarpe e andare insieme a fare una passeggiata, decifrerò dai tuoi gesti com’è andata la giornata, ammirerò i trofei che mi porti mostrandomeli come se fossero preziose conquiste. E pazienza se si tratta di un sedano di plastica… o di un phon.

Chissà cosa resterà nella tua memoria di questi primi giorni all’asilo, dei nuovi bimbi e delle nuove facce dei grandi. Chissà se ricorderai che proprio la prima settimana di nido hai mangiato la tua prima madeleine, con un tocco di vaniglia e un retrogusto di limone.
Magari un giorno te lo racconterò e le prepareremo insieme :-)


La ricetta delle madeleines alla vaniglia che ho preparato la trovate seguendo questo link, come ogni mese vi racconto su Bilingue per Gioco storia e aneddoti legati a una ricetta straniera. 

Amusez-vous avec les madeleines :-)

14 commenti:

  1. Mi sto sciogliendo e non sono nemmeno mamma e nemmeno tenerona! Claudia non si fa, non si fa!

    RispondiElimina
  2. Oh piccolino!!! Immagino che emozione vederlo entrare nell'asilo e tu dover rimanere fuori!!
    Se fossi in te mi strafogherei di madaleines per consolarmi :-)))

    RispondiElimina
  3. mamma che bello questo post! e avendo conosciuto il tuo piccolino, me lo vedo davanti proprio come l'hai descritto tu. buon inizio a lui e a te e ... ora che ci penso non ho mai preparato una madeleine... ma da bimba quante ne ho mangiate! Un abbraccio! Lucia

    RispondiElimina
  4. Sorrido, e piango!!!! :))
    Eva

    RispondiElimina
  5. grazie a tutte (ma gli uomini non commentano?!?)
    sta andando proprio bene, lui mi sembra felice di trascorrere del tempo in un posto nuovo e io, serenamente, sono contenta di portarlo all'asilo! vi terrò aggiornati su come andrà questa nuova routine familiare, intanto mi dedico alle madeleines :-)

    RispondiElimina
  6. O magari un giorno leggerà questo post mentre vi mangerete una madeleines insieme...Bellissima dichiarazione di amore materno questo post! Un bacio a te e minichef!

    RispondiElimina
  7. Emozionante... bravo minichef ma soprattutto brava tu che lo accompagni serena in questa avventura!

    RispondiElimina
  8. Che bello.... Mi sembrano così lontati i primi giorni di asilo dei miei cuccioli....

    RispondiElimina
  9. Oggi capito solo su post romantici ed emotivi...
    Che cosa meravigliosa. L'amore, tu, lui. E pure le madeleines.
    Grazie per la condivisione.
    Sarah

    RispondiElimina
  10. <>

    :°)

    siete proprio beddi e zuccarati :*

    v

    RispondiElimina

Commenti, domande, suggerimenti qui sono sempre ben accetti!
Ditemi la vostra e se non avete un account blogger usate Nome/url e ricordate di firmarvi altrimenti a chi rispondo? :-)