venerdì 25 novembre 2011

Il tacchino!


Eccolo qua il tacchino di ieri sera! Un po' trafelata ma ci tenevo a postarvi la ricetta prima del fine settimana. Le mie amiche sembrano aver gradito questa versione del tacchino del thanksgiving anche se, per ridotta capienza del forno, ho optato per un arrosto farcito e arrotolato su sé stesso. Servito con un classico purè di patate e altre verdure (nel nostro caso pisellini e carote glassate) è un ricco piatto unico che fa subito festa.

Vi auguro di passare un ottimo fine settimana e adesso corro a fare la valigia per Lucca! Domani e domenica sarò alla manifestazione Il Desco ospite insieme ad altre bloggers de La Cucina Italiana. Vi ricordate i bottoncini alle castagne di qualche settimana fa? Sono proprio quelli che ho preparato per questo weekend di Castagne al Desco. Ci sarà da divertirsi: sono molto curiosa di incontrare altre ragazze che conosco solo virtualmente e poi seguiremo tutte insieme un corso di cucina e uno di fotografia. Vi racconterò prestissimo. Buonanotte e buon weekend a tutti!


Arrosto di tacchino
Ingredienti per 6 persone
  • 900 gr fesa di tacchino (una sola fetta aperta a libro)
  • 150 gr luganega
  • 150 gr spinaci freschi (peso già mondati)
  • 7 prugne denocciolate
  • 7 mandorle
  • 1 spicchio d'aglio
  • Olio evo
  • sale, pepe
Scaldare in una casseruola un cucchiaio d'olio evo, far rolosare lo spicchio d'aglio intero e aggiungere gli spinaci. Salare, pepare e farli cuocere due minuti. Quando saranno tiepidi, eliminare l'aglio e tritarli grossolanamente. Disporre gli spinaci al centro della fetta di tacchino con la luganega sgranata e le prugne (all'interno di ognuna avrete messo una mandorla).


Arrotolare e legare bene l'arrosto con il filo da cucina. Scottarlo per qualche minuto in un tegame con un filo d'olio, salare, pepare e farlo dorare su tutti i lati. Finire la cottura in forno caldo a 180 °C. per circa 40 minuti, girando l'arrosto a metà del tempo.


7 commenti:

  1. Meraviglia sto tacchino!!! Ma vedi che tu sei molto più vip di me ;)) buon week end a Lucca e raccontaci tutto eh!! Baci

    RispondiElimina
  2. Prometto una cronaca completa e dettagliata, durante il we su twitter e poi anche qui sul blog ;)
    Il tacchino è stato proprio una soddisfazione!
    buon weekend anche a te
    Claudia

    RispondiElimina
  3. Davvero davvero squisito!!! W le festività non autoctone, che ci offrono ottime nuove scuse per festeggiare e mangiare cose buone!!!

    RispondiElimina
  4. Il tacchino questo grande sconosciuto per me. Ora imparo da te e metto l'arte da parte per la prima occasione di testarla sul campo :)

    RispondiElimina
  5. @gbons: se posso usarti come 'cavia' lo faccio più che volentieri!!! sono contenta che ti sia piaciuto :) guarda che per mangiare tante cose buone ma (soprattutto) per ritrovarsi tra amiche attorno a un tavolo non servono mica festività... baci
    @Rossella: prova il tacchino e non ne rimarrai delusa, offre infinite possibilità di farcitura e non è neanche così impossibile. buoni esperimenti!

    RispondiElimina
  6. Questo piatto potrebbe benissimo fare la sua bella figura in un sontuoso pranzo di Natale, aspettiamo il tuo racconto sull'esperienza a Lecco ;)!!!!

    RispondiElimina
  7. Mi sono unita ai tuoi lettori ;)!!!

    RispondiElimina

Commenti, domande, suggerimenti qui sono sempre ben accetti!
Ditemi la vostra e se non avete un account blogger usate Nome/url e ricordate di firmarvi altrimenti a chi rispondo? :-)