lunedì 14 maggio 2012

Pasta alla Norma 'capovolta'


Avete carta e penna a portata di mano? Allora segnate subito in agenda un appuntamento con “La Femme du Chef” sabato 19 maggio alle ore 22.00

Sono molto felice di essere stata coinvolta nelle iniziative che animeranno la terza edizione di “Taste of Milano”, in programma dal 17 al 20 maggio all’Ippodromo del Galoppo di San Siro.


La formula resta quella collaudata nelle precedenti edizioni: le cucine di 11 ristoranti milanesi traslocano per qualche giorno all’Ippodromo per consentire ad appassionati, curiosi, critici e golosi di gustare una selezione dei loro piatti. Guest star di Taste of Milano 2012 sarò lo chef del ristorante Benares di Londra, Atul Kochhar, due stelle Michelin.

Sotto l’insegna del “puro godimento”, inoltre, un corollario di incontri, workshop, showcooking e tanto altro per coinvolgere in prima persona tutti i visitatori di Taste. Vi segnalo in particolare i Menù Kids con piatti pensati dagli chef per i bambini, un modo semplice per avvicinare i più piccoli alla buona cucina e per consentire anche alle famiglie di godersi una serata di relax tutti insieme (e vi assicuro che non è cosa da poco!). 


Ma tornando a noi, io e altri 11 foodbloggers saremo di casa da “A Taste of Cibvs”, uno spazio ideato dalle menti operose dei ragazzi di Blogvs per far incontrare blogger e produttori d’eccellenza .

Il tema del mio incontro sarà “Tradizione e ricerca: la pasta nel terzo millennio”.

Per l’occasione cucinerò – capovolgendolo, appunto! – un classico della cucina siciliana, la pasta alla Norma. Gli ingredienti non cambiano ma si invertono i ruoli: il sugo di pomodoro lascia il posto a una crema di melanzane, i petali di pomodori confit arricchiscono il piatto senza far rimpiangere le melanzane fritte, una spolverata di ricotta salata completa il piatto come vuole la ricetta doc. Il risultato di questo ‘ribaltone culinario’ è una Norma diversa, certamente, ma altrettanto saporita. Perfetta per l’estate perché fresca nel gusto e leggera per ingredienti e metodologie di cottura.


Per la mia Norma capovolta ho usato un formato di pasta molto particolare: il Fusillotto Rummo Lenta Lavorazione® , il produttore che mi accompagna in quest’avventura e che ci tengo a ringraziare sia per aver accolto le mie idee che avermi fatto scoprire un formato ideale per i sughi. Io sono un’amante della pasta corta e il Fusillotto mi ha convinta al primo assaggio: le sue eliche raccolgono alla perfezione il condimento e poi resta sempre al dente, plus dato proprio dalla Lenta Lavorazione®.

Tocco finale dello showcooking sarà la presentazione con un piatto Maxwell&Williams, brand distribuito da Livellara Milano, che ho scelto per valorizzare al meglio gli ingredienti usati.

Vi lascio la ricetta ma vi aspetto sabato a Taste per svelarvi tutti i segreti per la perfetta riuscita della Norma capovolta ;-)




Fusillotti alla Norma 'Capovolta' 
Ingredienti per due persone
  • 180 gr Fusillotti Rummo Lenta Lavorazione® 
  • 1 melanzana 
  • 6 pomodori a grappolo 
  • qualche foglia di basilico 
  • ricotta salata siciliana 
  • 2 spicchi d'aglio 
  • olio extravergine d'oliva 
  • timo secco 
  • sale, pepe bianco 
Lavare la melanzana, inciderla con una forchetta su tutti i lati. Metterla in una teglia rivestita con carta forno e condirla con sale, pepe bianco e olio. Cuocere in forno statico a 200°C. per 45 minuti, girando di tanto in tanto. Quando la melanzana è cotta sbucciarla e frullarla con qualche foglia di basilico e un cucchiaio d'olio d'oliva, aggiustando di sale e pepe.

Lavare i pomodori e tagliarli in quarti. Privarli del picciolo e dei semi e disporli su una placca rivestita con carta forno. Insaporirli con sale, pepe bianco macinato al momento, aglio tagliato a fettine sottili, una spolverata di timo fresco e un filo d'olio. Cuocere in forno ventilato a bassa temperatura (80/90°C:) per almeno un'ora: i pomodori dovranno cuocere lentamente senza seccare.

Cuocere i fusillotti in abbondante acqua salata, scolarli al dente e condirli con la crema di melanzane leggermente scaldata in padella. Aggiungere un filo d'olio, impiattare e completare con i petali di pomodoro confit e una spolverata di ricotta salata.

15 commenti:

  1. Claudia questa norma è spettacolare!!!
    Mi piace veramente tantissimo, devo provarla!!!!
    Spero proprio al Taste intanto! ;-)

    RispondiElimina
  2. Purtroppo ogni volta che c'è questo evento io sono impegnato con gli esami! Un vero peccato :(

    Buonissimmo qesto piatto di pasta!

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  3. Questa norma capovolta, deve essere molto buona, nonchè più leggera di quella tradizionale!Sabato è il 19 maggio non il 20!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie...ogni tanto mi perdo nei dettagli :-)

      Elimina
  4. lovely :-)))))
    me ne mandi un piatto?
    bacioni cara

    RispondiElimina
  5. che coincidenza, ho utilizzato anche io i fusillotti, ma per una preparazione in "verde". La prossima volta proverò sicuramente la tua ricetta :-) complimenti!

    RispondiElimina
  6. questa norma è troppo leggera! suggerirei di friggere la melenzana, invece che cucinarla al forno, e poi frullarla... eheh! però mi piace questo capovolgimento della tradizione, tra l'altro proprio ieri ho fatto pasta alla norma pure qua a roma, con ricotta salata sicula original :D non sai quanto mi piacerebbe venire al taste ma ahimè non ci riuscirò mai... sono lì con te con il cuore e con la panza ;o)

    bacissimi

    RispondiElimina
  7. Dovrai fare delle prove prima del Taste no?! Come la vedi prima del caffè magari giovedì ;)!?Bacio

    RispondiElimina
  8. Mi spiace proprio non esserci, deve essere buonissima questa pasta qua!! in bocca al lupo per sabato, fagli vedere chi sei! :D

    RispondiElimina
  9. Complimenti per il blog, lho scoperto per caso mentre cercavo il macco di fave :)
    Buonissimo ^__^

    RispondiElimina
  10. Ma perché tutte queste iniziative meravigliose le fanno a Milano e non anche a Roma? -.- Mi sarebbe piaciuto tanto esserci, mi consolo provando la tua pasta alla Norma rivisitata.
    Un bacione grande

    RispondiElimina
  11. Passa da me, c'è il Red Carpet che ti aspetta!!

    RispondiElimina
  12. Brava Claudia, sicuramente meglio di Nicola......una brava cuoca che non fa la cuoca...Hai capito tutto.
    Simone Don Carlos.

    RispondiElimina
  13. Complimentiiiii, buonissime ricette, bellissimo blog, mi sono aggiunta con piacere tra i tuoi sostenitori se ti va passa da me
    ciaooo e buon pomeriggio

    RispondiElimina

Commenti, domande, suggerimenti qui sono sempre ben accetti!
Ditemi la vostra e se non avete un account blogger usate Nome/url e ricordate di firmarvi altrimenti a chi rispondo? :-)